PARTIGIANI COSENTINI | Walkiria Vetere





Walkiria Vetere nasce l’11 ottobre 1919 a Bari da una famiglia originaria di Rogliano. Si laurea in lettere e vive a Roma, da antifascista, l’apogeo del regime e la guerra. Il padre Stanislao, colonnello, è uno di quei militari che trovandosi al momento dell’armistizio inquadrati nell’esercito italiano dislocato in vari Paesi europei, diedero un importante contributo alla causa della liberazione italiana. Walkiria, insieme al fratello Walter, entra con il ruolo di “gregaria” in quella formazione di «patrioti operante nel fronte della resistenza sorta contro l’oppressore tedesco», nota come “Banda del Trionfale”. Composta prevalentemente di abitanti del quartiere romano del Trionfale dal quale prende il nome, la banda è comandata proprio da Stanislao, padre di Walkiria. Lei, l’insegnante di lettere, si distingue in ogni frangente per l’abnegazione e il coraggio prestati alla causa antifascista. La croce di guerra con la quale viene decorata reca la seguente motivazione: «Patriota entusiasta, animata da fede irresistibile e generoso slancio, collaborava con tutta la sua passione all’attività del fronte della resistenza. Incurante dei rischi cui continuamente si esponeva, portava a termine, coraggiosamente, le pericolose missioni assegnategli, distinguendosi per attività ed alto rendimento».

Commenti

Post popolari in questo blog

CAMMINIAMO INSIEME | Riconoscimento al cuoco/attivista Ciccio Chiarello

CAMMINIAMO INSIEME | Riconoscimento a Donatella Loprieno

Portava i fiori ai partigiani, multata la nostra Presidente